“Al suono delle parole e delle lingue è stata dedicata la performance di sabato 13 gennaio ospitata allo Spazio Tadini.

Gabriella Cinti, in arte Mystis, ha recitato i lirici greci in lingua originale accompagnata dagli interventi sonori di Aima: una performance eccezionale che ha fatto rivivere la poesia delle origini riprendendone l’aspetto rituale. Questa una dichiarazione di Mystis: «Credo sia importante sottolineare come le parole greche abbiano un’anima riccamente vocale e la loro natura concettuale sia tutt’uno con l’emissione fonica. Esse rappresentano uno stadio di mìmesi mentale con le idee o le azioni espresse».”

(Tratto da Margutte: http://www.margutte.com/?p=25778)